01/08
Salomone Rossi 400
“The Song of Solomon”

IL CONCERTO

Salomone Rossi 400
“The Song of Solomon”

26 luglio ore 18.30
Villa Marigola, Lerici
Immersive dinner concert

IL PROGRAMMA

Banchetto ebraico-italiano accompagnato da canti composti da Salomone Rossi e suoi contemporanei di tutta Europa.

Betty Makharinsky, soprano
Clara Kanter, mezzosoprano
Jonathan Darbourne, controtenore/MD
Bradley Smith, tenore
Chris Webb, basso
Kristiina Watt, tiorba

Ospiti speciali
Kati Debretzeni, Daniel Ron, violino
Uri Rom, clavicembalo

Preghiera di apertura, con cerimonia a lume di candela 
Salomone Rossi (1570 ca – 1630)
Barechu et Adonai

– PRIMA PORTATA –
Psalms: from sadness to joy
Thomas Campion (1567 – 1620)
As by the streames of Babilon (Psalm 137)
‘Al naharot Bavel (Psalm 137) – S. Rossi
Giovanni Kapsberger (1580 ca – 1651)
Toccata 7, Lib. 4
William Byrd (1540 ca – 1623)
How long shall mine enemies…?
Hallelujah haleli (Psalm 146) – S. Rossi
Sonata in dialogo, detta La Viena – S. Rossi
Mizmor letodah (Psalm 100) – S. Rossi
Felix Mendelssohn Bartholdy (1809 – 1847)
O be joyful in the Lord (Psalm 100)
Lamnatseach (Psalm 8) – S. Rossi

– SECONDA PORTATA –
Rossi’s world: monodies and madrigals
Jean-Marie Leclair (1697 – 1764)
Duo for violins
Sonata sopra l’aria di Ruggiero – S. Rossi
Giulio Caccini (1551 – 1618)
Fortunato Augellino
Anima del cor mio – S. Rossi
I bei ligustri – Weelkes (BM,CK,BS)
Alessandro Grandi (1590 – 1630)
O quam tu pulchra es
Claudio Monteverdi (1567 – 1643)
Nigra sum
Anima del cor mio
Sfogava con le stelle – S. Rossi

– TERZA PORTATA – 
Preghiera di chiusura
Adon olam – S. Rossi 

#Rossi400 “I Cantici di Salomone”
Il progetto di punta del 2023 di Vache Baroque celebra i 400 anni da quando il compositore ebreo-italiano Salomone Rossi pubblicò la sua innovativa raccolta “I Cantici di Salomone” (1623). Questa audace sintesi culturale di linguaggio e forma d’arte gli ha dimostrato di essere un artista di grande innovazione. Attraverso una serie di video musicali, spettacoli in sinagoga, una cena-concerto e un concerto tutto esaurito di Hanukkah a Westminster, nel centro di Londra, abbiamo presentato la vita e l’arte di Rossi al pubblico attraverso film, danza, voci, strumenti, libri, cibo, installazioni sonore, e cerimonia sacra. Il nostro programma itinerante #RossiSOS è un’esecuzione intima di brani vocali sacri e profani di Rossi e dei suoi contemporanei provenienti da tutta Europa. Preghiere gioiose, lamentose canzoni soliste e appassionati madrigali cantati da cinque cantanti in ebraico, italiano, latino e inglese, molti accompagnati da un liuto, dipingeranno il paesaggio musicale all’interno del quale Rossi visse e lavorò.

Vache Baroque
in coproduzione con Vache Baroque Festival

GLI INTERPRETI

Vache Baroque è una non-profit giovane e ambiziosa che mira ad aprire a tutti l’accesso alla musica barocca. La nostra sede è a The Vache, una gloriosa tenuta dell’inizio del XVII secolo nel Buckinghamshire, nel Regno Unito. Dal nostro lancio nel settembre 2020, abbiamo prodotto una serie di produzioni operistiche e progetti di concerti multidisciplinari acclamati dalla critica, siamo stati in tournée in Italia, abbiamo lavorato con oltre 1000 bambini delle scuole primarie e gestiamo due programmi per giovani artisti per cantanti emergenti. Il nostro obiettivo è raccontare vecchie storie in modi moderni, ispirando i nostri artisti, il pubblico e i beneficiari a costruire ponti tra passato e presente. Crediamo appassionatamente nella natura della musica classica che afferma la vita e suscita gioia e desideriamo condividerla il più ampiamente possibile.

Jonathan Darbourne
Jonathan ha lavorato con molti importanti ensemble specializzati in musica antica, tra cui il Dunedin Consort, il Concerto Copenhagen, il Nederlandse Bachvereniging, il Freiburger Barockorchester e il Marian Consort. Lontano dalla musica antica, ha preso parte alla prima mondiale dell’opera Mittwoch aus Licht di Stockhausen con Ex Cathedra (dir. Graham Vick), che è stata rappresentata l’anno successivo ai BBC Proms. Come solista, la sua interpretazione del cameriere in The Waiter’s Revenge di Steven Oliver è stata valutata da The Independent domenica come “eccezionale”. Jonathan ha co-fondato la Vache Byzantine per la quale ha diretto tre opere e altri programmi multi-arte dal clavicembalo. Nell’estate 2024 sarà direttore musicale di un nuovo adattamento de L’Olimpiade di Pergolesi. È stato assistente direttore e continuista per la produzione del Tamerlano di Händel del Grange Festival e l’anno scorso è stato selezionato per prendere parte ad una residenza di regia d’ensemble con William Christie e membri di Les Arts Florissants. Direttore di coro esperto, è maestro del coro per la NSO e ha diretto una serie di progetti, dai Voces8 Scholars alle scene di coro in numerose produzioni Netflix.

Betty Makharinsky
I recenti successi di Betty includono The Fairy Queen di Purcell con l’Hampstead Garden Opera, il Requiem di Brahms alla St John’s Smith Square e un recital per la società Gustav Mahler. Nel 2023 ha raggiunto le semifinali del Northern Aldborough Festival Vocal Competition e del Concorso Internazionale di Canto Lirico a Napoli. Si è anche unita al Coro e all’Orchestra di Utopia (c. Teodor Currentzis) per eseguire The Indian Queen di Henry Purcell e la Grande Messa in do minore di W. A. Mozart al Festival di Salisburgo in Austria. I recenti crediti operistici includono Flora The Turn of the Screw (Dartington International Festival), The Model WEAR (Tête à Tête Festival) e Amor Orfeo ed Euridice (New Sussex Opera). I momenti salienti dell’oratorio includono la Missa in Tempore Belli di Haydn (c. Gianluca Marciano) per il Festival Al Bustan in Libano, il Requiem di Mozart (c. Jennifer Sterling) e Michal nel Saul di Händel (c. Laurence Cummings) al Dartington International Festival. Collaborando con i pianisti Jonathan Powell e Pavel Timofeyevsky, Betty ha tenuto recital al festival Indian Summer di Levoča in Slovacchia e in tutto il Regno Unito. Betty ha co-fondato Vache Byzantine nel 2020 e Philomel Creative Circle (2019). Studia con Antonio Lemmo e si diploma alla Guildhall School of Music and Drama e al programma Barock Vokal (Magonza, Germania). Ha conseguito una laurea in musica con lode presso l’Università di Oxford.

Clara Kanter
Il mezzosoprano britannico Clara Kanter ha studiato al Clare College di Cambridge e alla Guildhall School of Music & Drama. I suoi ruoli operistici includono Junon (Actéon), Mercedes (Carmen), Pitti-Sing (The Mikado), Sorceress (Dido and Aeneas ), Third Lady (Il Flauto Magico), Dame Carruthers (The Yeomen of the Guard), Zita (Gianni Schicchi) e La Zelatrice (Suor Angelica). È stata solista nel Mittwoch aus Licht di Stockhausen per la Birmingham Opera Company, e ha interpretato ruoli alla Buxton Opera House e ai festival lirici Grimeborn e Tête-à-Tête di Londra, più recentemente cantando e registrando il ruolo di “Rowan” nell’opera ROBE di Alastair White. . In concerto ha eseguito il Coro di Berio con il Lucerne Festival Academy Chorus diretto da Sir Simon Rattle, e a Oslo con il Norwegian Soloists Choir, Gloria di Vivaldi alla Purcell Room, Messiah alla Cadogan Hall e nel Leicestershire con Nevill Holt Opera Young Artists, Haydn’s Nelson Mass a St Martin-in-the-Fields e canzoni di Brahms e Schubert con il Principe Consorte/Side by Side alla Wigmore Hall. Si è esibita come solista per l’Armonico Consort e in trasmissioni per la BBC World Service Radio. Appassionata cantante d’insieme, Clara ha cantato con gruppi tra cui l’Academy of Ancient Music, i BBC Singers, l’English Concert, il Monteverdi Choir, Polyphony e Tenebrae, e insieme ai Maida Vale Singers si è esibita con la John Wilson Orchestra alla BBC. Proms e in tournée in tutto il Regno Unito.

Bradley Smith
Bradley ha studiato al St John’s College di Cambridge e alla Royal Academy of Music, dove ha vinto il Blythe-Buesst Aria Prize e il Tom Hammond Opera Prize. Sul palco dei concerti è regolarmente impegnato a cantare gli assoli di evangelista e tenore nelle Passioni di Bach, nel Messia di Händel e in altri brani fondamentali del repertorio con le maggiori orchestre a livello internazionale. Impegni recenti includono recital con Angela Hewitt in Italia e Stephen Devine a Londra, la Serenata per tenore e corno di Britten, i Liederkreis op. 39, La bonne chanson di Fauré al King’s Place, War Requiem di Britten, un nuovo ciclo di canzoni per tenore e arpa di Amelia Clarkson per il Festival Presteigne e l’Oratorio di Natale di Bach per l’Orchestra Sinfonica dell’Odensee. I momenti più importanti dell’opera includono Damon/Acis and Galatea (English National Opera), Mr Denham/True Story of King Kong (Theater Magdeburg), Tenor/Awakening Shadow (Presteigne Festival), Arsete/La Dori e Lelio/Le nozze in Sogno (Innsbruck Festival). di musica antica), Oduardo/Ariodante (con il concerto inglese al Theater an der Wien, al Barbican, all’Elbphilharmonie di Amburgo e al Théâtre Champs-Élysées), Albert Herring/Albert Herring (Buxton International Festival), Tamino/Die Zauberflöte ( LFO Young Artists’ Tour) e Peter Quint/The Turn of the Screw (Young Artist Opera Holland Park). Con la Royal Academy Opera ha interpretato Tom Rakewell/The Rake’s Progress, the Male Chorus/The Rape of Lucretia, le Prince Charmant/Cendrillon e le petit vieillard/L’enfant et les sortileges. I prossimi impegni includono esibizioni a Birmingham, Londra, Cambridge, Milano e Perugia.

Christopher Webb
Christopher Webb vanta una carriera variegata come solista e cantante d’insieme. Ha lavorato con alcuni dei più celebri ensemble del Regno Unito, tra cui il Monteverdi Choir, il Dunedin Consort, Polyphony, La Nuova Musica, Philharmonia Voices, ORA Singers e The Marian Consort, nonché l’acclamato ensemble francese Pygmalion. Recentemente è stato nominato membro del coro della Cattedrale di St Paul. Collabora con London Voices come turnista per colonne sonore di film e videogiochi. È stato membro del programma per giovani artisti “Opera Works” della English National Opera; i suoi ruoli operistici fino ad oggi includono Dulcamara (Donizetti L’elisir d’amore), Colline (Puccini La bohème), Sarastro (Mozart Il Flauto Magico) e Il Commendatore (Mozart Don Giovanni) per il primo Waterperry Opera Festival. Ha cantato in produzioni al Festival estivo d’Aix-en-Provence con Pigmalione. È sempre più richiesto come solista di oratorio. Tra gli eventi più recenti ricordiamo gli assoli in un’importante tournée europea del repertorio barocco tedesco con il Coro Monteverdi, comprese esibizioni al Festival di Salisburgo e al Bachfest di Lipsia, il suo debutto alla Wigmore Hall con La Nuova Musica e apparizioni da solista con The Marian Consort al Festival di Brighton, Stour Music e Festival di musica barocca di Londra. Ha avuto l’onore di cantare per l’incoronazione del re Carlo III e della regina Camilla lo scorso anno nell’Abbazia di Westminster.

Kristiina Watt
La liutista Kristiina Watt gode di un fitto programma di concerti nel Regno Unito e all’estero, esibendosi su una varietà di liuti e chitarre dei secoli XVI-XIX. Avendo lavorato professionalmente come cantante, Kristiina è felice di portare questa esperienza nel suo lavoro come accompagnatrice. Oltre a suonare per i cantanti di Vache Byzantine, si è esibita anche con The Fieri Consort, The Marian Consort ed è membro dell’Ensemble Pro Victoria e The Queenes Chappell. Kristiina si sente particolarmente a suo agio nell’ambiente intimo e trasparente della musica da camera. Tra i recenti concerti da camera figurano le “9 arie tedesche” di Händel con Rachel Podger, un’esibizione all’Holywell Music Room con l’Illyria Consort (diretto da Bojan Čičić), un programma di sonate in trio con l’Accademia di musica antica in Spagna diretta da Steven Devine e un programma di musica inglese del XVII secolo con influenze nordiche a Reykjavik. Come musicista orchestrale ha lavorato con molte orchestre rinomate, in spettacoli storici e oltre, come Academy of Ancient Music, BBC Scottish Symphony Orchestra, BBC Singers, The English Concert, Orchestra of the Age of Enlightenment, Scottish Chamber Orchestra e Scottish Ensemble. . Oltre alle esibizioni dal vivo su BBC Radio 3 (incluso “In Tune”) e BR Klassik, la musica di Kristiina può essere ascoltata nei CD dell’ensemble Spiritato e The Fieri Consort. Le sue collaborazioni regolari come musicista da camera includono un duo con la violinista Sophia Prodanova e l’ensemble The Portrait Players con il soprano Claire Ward e la violoncellista/gambista Miriam Nohl.

INFO

INIZIO CONCERTO
L’inizio del concerto è previsto alle ore 18.30  Si consiglia il gentile pubblico di arrivare con anticipo per procedere a prendere posto.

COME ARRIVARE